skip to Main Content
Cuore Stampato In 3d

Da Zurigo arriva il primo Cuore stampato in 3d

Abbiamo parlato diverse volte di come la stampa 3d stia rivoluzionando la medicina e creando possibilità tanto inattese quanto stupefacenti per il settore biomedicale: non da ultima la stampa in 3d di tessuto osseo vivo qui a Milano, o la scansione e stampa in 3d di organi che possono così essere studiati prima di un’operazione rischiosa.
Insieme al progresso tecnologico, vengono sollevate molte questioni sull’accessibilità ai servizi e sulle opportunità di innovare in maniera etica con queste tecnologie. E pare che finalmente ci siamo: il primo cuore morbido e funzionante è stato stampato in 3d.

Al laboratorio di Materiali Funzionali ETH di Zurigo, un team di ingegneri capitanato da Nicholas Cohrs ha lavorato con successo per ottenere un cuore artificiale che riproduce l’anatomia e le funzionalità di un cuore vero nella maniera più accurata possibile.
Il prototipo che ha visto la luce poco più di due settimane fa e ha le stesse misure di un cuore umano appartenente ad un adulto. È stato stato stampato in silicone, un materiale morbido e pieghevole. Fondamentale è anche il fatto che non siano state aggiunte parti in metallo o altri materiali pesanti. Il prototipo presenta due ventricoli ed è attivato per mezzo di pompe esterne.

Poiché il cuore è modellato in base al funzionamento dell’organo nella realtà, crea un impulso molto simile a quello naturale, anche se si discute ancora su quanto questo particolare aspetto sia importante: in ogni caso i risultati sono stati pubblicati su Artificial Organs, una rivista di settore.

C’è ancora molto lavoro da fare prima che questo disegno del cuore sia vicino alle sperimentazioni pre-cliniche, infatti il prototipo, messo alla prova con un liquido dalle caratteristiche molto simili a quelle del sangue, dura all’incirca 3.000 battiti cardiaci, ovvero quasi 45 minuti. Superato un certo numero di battiti, il silicone inizia a perdere la sua integrità e il dispositivo subisce essenzialmente un infarto.

Tuttavia, le premesse sono straordinarie.

 

Qui sotto potete vedere il video in cui il cuore viene testato:

Back To Top